CMASA
Costruzioni Meccaniche Aeronautiche Società Anonima

2004, Il nostro primo UrbEx. Diapositive 35mm

Luogo: Marina di Pisa, Toscana
Tipologia: Fabbrica di aeroplani
Anno di costruzione: 1917
Anno di abbandono: 1986
Anno di demolizione: 2007
Stato attuale: Porto turistico





  • CMASA_01
  • CMASA_02
  • CMASA_03
  • CMASA_04
  • CMASA_05
  • CMASA_06
  • CMASA_07
  • CMASA_08
  • CMASA_09
  • CMASA_10
  • CMASA_11
  • CMASA_12
  • CMASA_13
  • CMASA_14
CMASA_011 CMASA_022 CMASA_033 CMASA_044 CMASA_055 CMASA_066 CMASA_077 CMASA_088 CMASA_099 CMASA_1010 CMASA_1111 CMASA_1212 CMASA_1313 CMASA_1414


Nata nel 1906 con il nome di cantiere navale G. Gallinari dedito alla produzione di barche in legno e alla riparazione di navi civili e militari, con la fine della prima guerra mondiale e lo sviluppo dell'aeronautica intraprese la costruzione di idrovolanti e decise di ampliare i propri stabilimenti edificando nel 1917 una nuova struttura alla foce dell'Arno a Marina di Pisa.

Nel 1925 assunse il definitivo nome di CMASA.

Per aggirare il trattato di Versailles che impediva alle Germania, dopo la prima guerra mondiale, di produrre aerei, la Dornier incaricò la CMASA di produrre il primo idrovolante interamente metallico che fu anche uno dei primi al mondo.

Nel 1934 una consociata FIAT acquisì la struttura affiancando alla produzione di idrovolanti anche quella di aerei con atterraggio su terra ed ebbe inizio l'epoca d'oro per la CMASA che ricevette dalla Regia Aeronautica varie commissioni per la costruzione di aerei.

Parzialmente distrutta dai bombardamenti della seconda guerra mondiale la CMASA fu riconvertita dalla FIAT in industria civile e destinata alla produzione di accessori per auto.

Nel 1974 fu acquisita da un altra consociata FIAT la Whitehead-Motofides S.p.A. di Livorno e poi dalla Gilardini S.p.A. continuando la produzione di componentistica per auto.

Nel 1986 lo stabilimento fu definitivamente chiuso e la produzione trasferita negli stabilimenti FIAT di Livorno.

Dopo molti anni di abbandono la struttura, nel 2007, venne definitivamente demolita ed iniziò la costruzione del porto turistico di Pisa, inaugurato nel 2013.



Torna alla Galleria Foto Urbex