La villa del contrasto

Quando tra la luce e l'ombra si crea armonia è il contrasto che esalta la fotografia


Pubblicato maggio 2024

Luogo: X – Tipologia: Villa – Anno di costruzione: Non noto – Anno di abbandono: Non noto – Stato attuale: Vario

Spesso poco prima di essere cancellato dalle nuvole e chiudersi nel buio per rovesciare sulla terra un epico temporale il cielo da il meglio di se.

Entro nella villa in punta di piedi e subito capisco, luccicanti lame si insinuano tra le grandi persiane ed i pertugi che si creano quando gli infissi sono provati dallo scorrere del tempo, l'oscurità, immobile, sta aspettando con gioia questo momento e l'enorme salone affrescato diventa la perfetta culla dove luci ed ombre poggiano il loro figlio prediletto, il contrasto.

Una realtà tridimensionale le cui forme sono accarezzate e plasmate dai sensuali incontri che si creano tra le due forze fondamentali della fotografia.
Tutta la villa è attraversata da questo magico ed impermanente connubio, pur sapendo bene che non durerà a lungo mi allontano comunque dalla fotocamera e resto in silenzio ad ascoltare ciò che il contrasto racconta. Un fortissimo rumore di pioggia sancisce la fine, le luccicanti lame si sono spente ed il buio si è ancora più acceso, è il momento di riprendere il cammino.

Non ho trovato nessuna info sulla storia di questo edificio che non ha nemmeno un nome sulle mappe, ed allora mi viene facile chiamarla la villa del contrasto e chissà quando una simile armonia tra luce ed ombre tornerà nuovamente a visitarla.



Immagine per lasciare un commento