Poggioreale antica

esplorazione maggio 2022


Luogo: Sicilia – Tipologia: Paese – Anno di costruzione: 1600 – Anno di abbandono: 1968 Terremoto – Stato attuale: Ruderi, pericolo+++++

Gli effetti distruttivi del terremoto furono valutati di grado X su un massimo di XII della MCS (scala Mercalli-Càncani-Sieberg).
Le vittime accertate ufficialmente variano, si stimano 352 perdite umane, più di 600 feriti e decine di migliaia di senzatetto.

-14 gennaio ore 13:28 La prima forte scossa; ore 14:15 altra scossa molto forte; ore 16:48, terza scossa, danni gravi.
-15 gennaio ore 02:33 Una scossa molto violenta causò gravissimi danni; ore 3:01 la scossa più forte, magnitudo 6.3, che causò gli effetti più gravi; a questa seguirono altre 16 scosse.
-25 gennaio ore 10:56 I pochi muri ancora rimasti in piedi crollarono completamente in seguito ad una nuova fortissima scossa.

Quindici paesi interessati, quattro furono completamente distrutti: Gibellina, Montevago, Salaparuta e Poggioreale.
A Gibellina fu distrutto quasi il 100% delle unità immobiliari, pari a 1.980 edifici.
A Poggioreale e a Salaparuta fu distrutto il 100% del patrimonio immobiliare, rispettivamente formato da 993 e circa mille edifici.
A Montevago fu distrutto il 99% delle unità immobiliari e fu danneggiato gravemente l'1% rimanente, su un totale di 1.393 edifici
L'area danneggiata in modo più rilevante fu molto vasta, all'incirca un triangolo che va, ad ovest, da Menfi a Salemi, attraverso Partanna e Santa Ninfa e, ad est, a Poggioreale attraverso S. Margherita. (Info tratte da www.ingv.it)

Oggi è diverso ma "ai miei tempi" la televisione aveva un assoluto impatto sulla vita delle persone, il Telegiornale della Rai, in rigoroso bianco e nero, era lo stesso per i soli due canali esistenti, entrava completamente nelle case e connetteva con il mondo milioni di famiglie.

Di quegli anni mi restano piacevoli sensazioni, la sera a cena si parlava della vita e delle cose fatte, si ascoltavano con attenzione le notizie, alcune di queste colpirono con forza la mia esistenza di adolescente e mi hanno accompagnato fino a qua.
Ricordo bene il terremoto del Belice, telegiornali e servizi giornalistici portarono quei tragici fatti all'interno di ognuno di noi, nei miei occhi passano ancora le immagini televisive in bianco e nero che descrivevano con forza la devastazione ed il dramma della popolazione, in silenzio e con "due" colori ho percorso le strade di Poggioreale Antica.



Immagine per lasciare un commento



Indice Esplorazioni Urbex