La Villa dell'Architetto

esplorazione gennaio 2022


Luogo: X – Tipologia: Villa – Anno di costruzione: ca. 1820 – Anno di abbandono: Non noto – Stato attuale: Degrado, pericolo

Qualche amante dell'abbandono le ha dato questo nome forse perchè, pur non avendoci mai abitato, un celebre architetto della zona la progettò per una nobile famiglia di origini francesi.
Le informazioni, ricavate dalla rete, indicano che negli anni '60 del secolo scorso la villa venne acquistata e restaurata da un famoso antiquario che la fece diventare una specie di enclave delle arti, dove si ascoltava musica classica, si dissertava di cinema, teatro, letteratura.

Attraversando il suo vasto parco, si riesce ad immaginare i molti ospiti che qua si alternavano ed i resti di quello che doveva essere un ampio parcheggio si ergono a testimoni.

Non è difficile, camminando con assoluto rispetto al suo interno, assaporare quale fosse la quotidianità della vita nel silenzio della collina, interrotta dagli incontri nel parco o nella dependance poco distante, seduti sulla terrazza oppure davanti ad un caminetto acceso, respirando cultura.

Il tempo sta lasciando le sue inevitabili tracce ed insieme a coloro che non esplorano per ispirarsi e capire ma per spregiare e saccheggiare, fanno si che la villa si sia incamminata verso un profondo tramonto.

Riprendo il cammino, un flebile sole illumina la facciata e non riesce ad allontanare la malinconia che mi accompagna verso l'uscita.



Video



Indice Esplorazioni Urbex